L’acqua ozonizzata disinfetta le mani tanto quanto i prodotti igienizzanti

L’acqua ozonizzata disinfetta le mani tanto quanto i prodotti igienizzanti

Non abbiamo la pretesa di affermare che l’Ozono sia privo di difetti, ma riteniamo che a questo gas, soprattutto in settori come quello sanitario, non venga data l’importanza che merita.

Quello sotto è un articolo che espone uno studio emblematico da poco compiuto in Norvegia: ciò che emerge è che l’acqua ozonizzata è in grado di disinfettare le mani al pari, se non addirittura meglio, degli igienizzanti comunemente utilizzati in ospedale. Il testo è stato tradotto da noi in lingua italiana. Il link con il collegamento all’articolo originale in lingua inglese è il seguente: http://sciencenordic.com/water-containing-ozone-disinfects-hands-well-hand-sanitizer

L’ACQUA OZONIZZATA DISINFETTA LE MANI TANTO QUANTO I PRODOTTI IGIENIZZANTI

Uno dei metodi più importanti per prevenire la diffusione di germi è il lavaggio delle mani con sapone o con disinfettante per le mani a base di alcol. Questo aspetto è particolarmente importante negli ospedali.
Ma un altro metodo altrettanto valido può essere quello di lavarsi le mani con normale acqua del rubinetto a cui è stato aggiunto Ozono, secondo un articolo di Dagensmedisin.no.
In uno studio di 30 partecipanti, gli scienziati hanno messo a confronto l’efficacia del disinfettante per le mani e quella dell’acqua addittivata con Ozono al fine di abbattere batteri di E. coli.
Lo studio ha dimostrato che l’acqua di rubinetto ozonizzata ha funzionato meglio del disinfettante a base di alcol, ed è stato quindi pubblicato sul Journal of Hospital Infection.

Mani immerse nei batteri
Hans Johan Breidablik, dottore di ricerca e consulente senior presso il Førde Hospital Trust, ha condotto lo studio.
Dopo un incidente a Bergen, dove diverse centinaia di persone sono state contagiate dalla Giardia, la quale era entrata nella fonte di acqua potabile della città, un certo numero di asili nido e scuole materne ha iniziato a usare l’acqua di rubinetto ozonizzata per lavarsi le mani al fine di ridurre la diffusione della malattia.
Ma una critica copertura mediatica ha portato i funzionari a richiedere alle scuole l’interruzione di questa strategia.
Breidablik ha avuto l’idea per lo studio quando si è reso conto che esistevano pochissimi studi medici in merito al lavaggio delle mani con Ozono, nonostante questo gas sia utilizzato come disinfettante al posto del Cloro in alcuni impianti di trattamento delle acque.
“Ho trovato solo uno studio che mostrava che l’Ozono è in grado di prevenire la diffusione del Norovirus”, ha detto.
I batteri di E. coli nello studio sono stati trattati in modo tale da non essere infettivi. I partecipanti hanno immerso una mano in una coltura contenente oltre 30.000 batteri e si sono lavati le mani con uno dei due metodi.
“Dopo diverse settimane, l’esperimento è stato ripetuto, in cui ogni partecipante ha cambiato la mano e il metodo utilizzato, affinché fossero escluse differenze individuali”, afferma Breidablik.
Le misurazioni sono state eseguite secondo una procedura standard.

La forza minore ha rimosso la maggior parte dei batteri
I ricercatori hanno testato due diverse concentrazioni di Ozono nell’acqua del rubinetto per il loro studio e sono stati sorpresi nello scoprire che la concentrazione più bassa è risultata migliore per rimuovere i batteri.
Breidablik ritiene che ciò potrebbe essere dovuto al modo in cui i ricercatori hanno aggiunto l’Ozono all’acqua, il che ha portato a pressioni dell’acqua più elevate per la concentrazione di Ozono inferiore.
Crede che sia importante cercare alternative ai metodi di disinfezione oggi in uso.
“Se non è un antibiotico e lavora contro i batteri, deve essere interessante in vista dei crescenti problemi con la resistenza agli antibiotici”, ha detto a Dagens Medisin.

Più adatto per le mani
Un altro vantaggio di lavarsi le mani nell’acqua ozonizzata è che non causa l’irritazione e la secchezza della pelle che possono essere associate all’igienizzante per le mani.
Breidablik ha detto di essere a conoscenza di chirurghi che avevano abbandonato la loro professione a causa dello sviluppo di eczemi dovuti al lavaggio delle mani, ma che sono stati in grado di lavorare di nuovo quando hanno adoperato l’acqua ozonizzata per la disinfezione.
Breidablik sta ora conducendo un secondo studio per confrontare il lavaggio delle mani con acqua ozonizzata e il lavaggio delle mani con sapone.
L’Ozono in forma gassosa può essere tossico per il corpo ad alte concentrazioni, ma quando l’Ozono viene aggiunto all’acqua le concentrazioni di Ozono risultanti nell’aria intorno all’acqua sono piuttosto basse.
La più alta incidenza dell’Ozono naturale è nella stratosfera, luogo in cui questo gas filtra gran parte della luce ultravioletta proveniente dal sole, che altrimenti sarebbe dannosa.
L’Ozono troposferico si può formare quando l’inquinamento atmosferico causato da automobili, camion, centrali elettriche, raffinerie di petrolio e altre fonti reagisce chimicamente in presenza di luce solare. Questo Ozono può essere dannoso per l’uomo e l’ambiente.

PREV

Ricerca e Sviluppo: SANIOZON 3.0